Bentornate occasioni mondane!

Bentornate occasioni mondane, bentornata vita!

Finalmente dopo un lunghissimo periodo in cui la nostra vita sociale è stata sospesa, possiamo, seppure con mille attenzioni, tornare ad un graduale ripristino della nostra socialità.

Le cerimonie e gli eventi sospesi in questo periodo tornano timidamente a ricordarci la nostra natura di esseri sociali e anche se dovremo convivere ancora per un po’ con le necessarie precauzioni, il nostro Io è desideroso di sentirsi di nuovo libero da costrizioni.

Quindi, per queste cerimonie estive che si iniziano a riprogrammare, sarà meglio non farsi cogliere impreparate.

Lo smoking torna protagonista

Lo smoking torna protagonista

Nella nostra proposta convivono sempre due diverse anime, la tradizione, perchè senza solide basi qualsiasi nuova interpretazione di stile non ha alcuna solidità e l’innovazione, che nello stile crea nuove chiavi di lettura.

Lo Stile maschile e qui parliamo di quello con la S maiuscola, ha dei punti fermi che dall’inizio del diciannovesimo secolo sono rimasti più o meno gli stessi.

I lievi mutamenti, negli anni, hanno prodotto un costante aggiornamento ed arricchimento, tuttavvia ravvivando con continue citazioni il sottile filo conduttore con il passato.

In quest’ottica la recente rielaborazione e riscoperta di un capo iconico del guardaroba maschile: lo smoking.

Il patrimonio Italiano

Il patrimonio Italiano, la leva della futura ripresa.

In questi giorni viviamo un’inedita sensazione di sospensione.

Lo scatenarsi degli eventi collegati al Coronavirus o Covid-19 e le relative drastiche misure di contenimento hanno stravolto le nostre vite.

Dalla iniziale ovattata sensazione di essere spettatori di un evento che si verificava a migliaia di chilometri da noi e l’onda di piena, che ha travolto il nostro paese, sono passati solo pochi giorni.

A shooting day

George’s stories

A shooting day

Il dinamismo e lo stile di una giovane donna al lavoro, concreta e spigliata, perfettamente a suo agio in questa intrigante inversione di ruoli dove l’ideale della donna giovane e bella passa dall’altro lato della macchina fotografica, domina la scena, questa volta da regista e la interpreta secondo la sua visione prospettica.