Cerimonie in vista?

La primavera porta tante nuove occasioni per sfoggiare la propria personalità, eventi e cerimonie sono l’occasione per rincontrare amici e parenti e vecchi amori che spesso non si vedono da quando eravamo bambine, una ragione in più per essere affascinanti e stilose.

Qualche consiglio? Siamo qui per questo, aiutarvi a costruire un outfit in sintonia con la vostra personalità.

Mettete da parte tulle, pizzi e canonici “abiti eleganti”.

Per noi ogni outfit deve integrarsi e fondersi nel guardaroba di chi lo indossa, per potersi scomporre e ricomporre in decine di altre proposte a seconda del momento e dell’occasione, non essere un oggetto estraneo, una maschera.

DSC_7538_edited-863x1151

Stabilito che vogliate mantenere la vostra immagine di donna dinamica e contemporanea anche in un’occasione più elegante, iniziamo a valutare qualcuna delle nostre proposte.

L’abito in seta di Bagutta, indossato da Domiziana è una citazione agli chemisier, abiti camicia, tanto in voga tra la fine deglia anni ’70 e la metà degli anni ’80, il suo stile deciso e sofisticato lo rende, a nostro giudizio, perfetto anche per una cerimonia, ma al contempo adattabile anche a situazioni più quotidiane, giocando semplicemente con gli accessori.

Anche la fantasia ricorda le grafiche di quegli anni, rivisitata in chiave attuale.

La versatilità di un abito camicia è totale, la sua abbottonatura da camicia lo rende femminile e provocante o casto e riservato, semplicemente aprendo o chiudendo un bottone, dipende dall’occasione e dal momento, la seduzione è assicurata.

Può trasformarsi in uno spolverino, indossato su un pantalone ed una t-shirt o assumere un carattere più deciso con un giubbino in pelle.

L’essenziale è che entri a far parte del vostro guardaroba in maniera trasversale, per renderlo protagonista sarà fondamentale prevedere diversi accessori per cambiargli faccia e destinazione.

Noi lo abbiamo abbinato al sandalo di Chie Mihara, in suede bordeaux, con plateau, una scarpa dalla femminilità decisa ma sofisticata.

DSC_7397_edited-1434x806

Anche una gonna in cotone, come questa di Via Masini 80, con la sua costruzione a ruota, con ricche pieghe, grazie ad un colore davvero strepitoso, può essere il fulcro di un outfit elegante, ma al contempo trovare utilizzo in mille altri abbinamenti più quotidiani, in questo caso l’abbiamo abbinata ad una raffinata maglia di Drumohr.

In sostanza evitate di pensare all’abito per un evento come qualcosa che difficilmente indosserete di nuovo, anche il capo più sofisticato, può essere per cosi dire “stemperato” rimescolando e sostituendo accessori ed abbinamenti.

Tanto più un outfit risponderà alle vostre naturali esigenze, tanto più sarete disinvolte ed eleganti.

DSC_7458_edited-1371x908
DSC_7434_edited-916x1283

Se invece volete optare per colori più saturi e decisi, con un mood decisamente anni ’90, il tailleur di Rame, ha linee fluide, grazie alla morbidezza del tessuto e alle linee delicatamente “over”, da abbinare alla sofisticata e strutturata  maglia arancio di Via Tortona 21.

Per la scarpa abbiamo optato per un sandalo con plateau di Chie Mihara, ma se volete un effetto più “strong” potrete adottare anche il tacco più spinto di un decolletè.

DSC_7325_edited-1220x687
DSC_7368_edited-843x1406
George's Roma

GEORGE’S DONNA
Via della Rotonda 5
00186 ROMA
Tel. 0668136205
P.IVA: 04763481001