Il Natale di George’s trae spunto dalla grande tradizione sartoriale per rinnovarla con una chiave di lettura contemporanea e personale.

Sempre fedeli al nostro motto secondo il quale non può esistere innovazione senza tradizione, per questa parte iniziale dell’inverno e più precisamente per il Natale, vi invitiamo a scoprire il nostro stile, fatto di attenzione per i più piccoli dettagli ed una grande passione per tagli e tessuti.

Uno stile ora più che mai intransigente, poichè la massificazione ci spinge sempre più alla ricerca di capi dalle caratteristiche estremamente definite, così come le restrizioni di questo periodo stanno creando la tendenza all’acquisto di capi dall’elevato valore intrinseco in termini di qualità e stile.

La nostra selezione viene effettuata in sinergia con i migliori produttori del momento, selezionando per ogni capo tessuto, modello e colore e creando a tutti gli effetti una nostra produzione esclusiva.

Da Tagliatore a Gabriele Pasini e 0909 Fatto in Italia, per abiti, giacche e cappotti, Berwich per i pantaloni, Bagutta e Caliban per le camicie, Arcuri per le cravatte, Green George per le scarpe; ognuno dei nostri partner ci permette di selezionare e customizzare ognuno dei componenti di ogni singolo capo per adattarli alle nostre esigenze di stile, creando appunto, da anni, una nostra collezione esclusiva che ci ha permesso di fidelizzare la nostra clientela.

Ecco quindi che nel nostro mix and match prendono forma outfit solo apparentemente casuali, ma in realtà frutto di un attento studio stilistico.

Come questo, dove al tessuto bouclè tartan dall’effetto maglia abbiamo abbinato un gilet di Tagliatore in un pied de poul che crea un piacevole contrasto.

Per sdrammatizzare una delle camicie texane di Bagutta e una bandana, fissata dall’ormai famoso anello in bronzo.

Per la scarpa abbiamo scelto un boot in vitello spazzolato.

La giacca con il gilet abbinato di Tagliatore è un’altro di quei casi in cui la nostra filosofia è davvero evidente.

Il tessuto, che riprende il tema dei quadri galles, ha una composizione assolutamente innovativa, caratterizzata da fili di ciniglia, molto ritorti, all’interno del pattern, che gli conferiscono una caratteristica mano vellutata. Un’esclusiva di Tagliatore, che sottolinea questa caratteristica attribuendo ad ognuna di queste giacche una tiratura, evidenziata nell’etichetta interna, dove viene riportato il numero di capi prodotti ed il numero che contraddistingue la giacca, una ulteriore prova dell’esclusività di questi capi.

E su un galles non potevamo che abbinare una delle nostre cravatte hand made con il classico disegno a mattonella, rivoluzionato nei colori per adeguarsi a questa giacca in particolare.

E, in una proposta invernale, anzi natalizia, non può mancare il capo più prestigioso, il giubbino in montone entrefino, un capo dalla morbidezza impalpabile e dalle caratteristiche termiche ineguagliabili, qui nella proposta di Tagliatore, sofisticato nella sua semplicità, ma curato nei volumi.

Di grande effetto abbinato ad una maglia in merinos nautico idrorepellente dolcevita, sempre Tagliatore  e al pantalone galles di Berwich.

Per i momenti più informali, niente di meglio di una giacca doppiopetto, da indossare con un dolcevita bianco ed uno dei fantastici jeans di Don the Fuller, il nostro unico brand di denim, selezionato per le sue caratteristiche sartoriali applicate al denim.

L’abito di Gabriele Pasini galles ha un tessuto straordinario, ravvivato da fiammature di colore, in linea con l’eclettico stile new dandy di Gabriele, una costruzione sartoriale resa ancora più originale dal revers a lancia, con dettagli vintage come i bottoni in madreperla grezza bordati in bronzo.

In questo outfit lo abbiamo abbinato ad una delle camicie stampate sempre di Pasini, una cravatta in seta unita ed il gilet in velluto liscio di Tagliatore.

La cintura è una delle nuovissime texane di Alberto Luti, pellettiere partenopeo.

Gli accessori sono il sale della nostra proposta e più che mai nel periodo natalizio hanno un’importanza rilevante.

Le nostre sciarpe sono esclusive, sia nei disegni che nei formati, le nuove stampe sono disponibili sia nei formati bandana 60X60, da portare al collo fissate da preziosi anellini in bronzo o argento.

Gli stessi disegni vengono declinati sia nella versione sciarpa 70X200 che nel grande foulard da portare arrotolato al collo nel formato 140X140, tutti realizzati in lana e yak, un blended di grande successo, calde e piacevoli sulla pelle.

Per i guanti ci siamo rivolti a Mario Portolano, eccellenza del settore che produce artigianalmente e con pregiati pellami guanti dalla mobidezza e dallo stile inconfondibile.

Per info e ordini

Whatsapp & voice

3479604054

info@georges.it

George's Roma

GEORGE’S UOMO
Via del Pantheon 58
00186 ROMA
Tel. 066794456
P.IVA: 04763481001

La nuova Dolce Vita

La nuova Dolce Vita Ognuna delle finestre di Roma incornicia una veduta unica, un’architettura che da oltre duemila anni sovrappone arte, bellezza, cultura, luci ed ombre. Aprire una finestra nel centro di questa città mostra ad ogni angolo elementi impressi nel nostro immaginario che si fondono al punto di vista dell’osservatore in una visione unica…

Il colore ravviva l’autunno

Il colore ravviva l’autunno Anche in autunno la nostra palette è ricca di colori intensi, materiali preziosi come il velluto o le lane, il cachemere, in coloriture inedite fanno da sfondo a fantasie floreali e motivi grafici. Il colore è energia, esprime personalità, esalta la qualità dei materiali e ci fa sentire a nostro agio.

Bohemian mix and match

Bohemian mix and match Assonanze e dissonanze per uno stile che fa del mix and match tra contrasti di fantasie e di volumi la propria identità, rimescolando citazioni agli anni settanta, ottanta e novanta in un nuovo ed inedito equilibrio estetico.

Il ” Gentlemanstyle” come filosofia di vita

Il “Gentlemanstyle” come filosofia di vita

L’uomo di George’s per l’estate 2020

L’uomo di George’s per l’estate 2020 La nostra proposta per l’estate 2020 è ancora più articolata, spaziando da outfit più formali e rigorosi a soluzioni alternative, più easy e disinvolte, per adeguarsi alle nuove esigenge lavorative e di tempo libero, mantenendo uno stile definito ed intransigente.

Riempiamo l’estate di colore

Riempiamo l’estate di colore Dopo un “letargo” come quello che siamo state costrette a vivere, niente di meglio che assecondare la voglia di colore, la chromoterapia è una scienza, il colore fa bene, se poi aggiungiamo il sole e il mare, l’effetto benefico sara amplificato.

Stile anche nel tempo libero

Anche il tempo libero ha bisogno del suo stile. Un giubbino blu, un jeans ed una camicia a righe sono un grande classico, il minimalismo esaltato dalla qualità eccellente dei materiali.

Scenari romani

Gli scenari romani, sfondo del nostro stile Roma è bellissima in primavera e in questo momento di ancora parziale chiusura offre scenari che, depurati dall’affollamento e dalla confusione, appaiono ancora più spettacolari.

La primavera sospesa

La primavera sospesa Questa primavera 2020 rimarrà a lungo impressa nella nostra memoria e speriamo sia presto solo un ricordo. Il nostro lavoro ha da sempre una cadenza stagionale e l’emergenza Coronavirus ci ha colto proprio mentre ci preparavamo ad allestire la nuova stagione, sospendendo ogni attività.

Lo stile in quarantena

Lo stile in quarantena. Sappiamo che parlare di stile in questo momento può sembrare leggero e decisamente fuori luogo, ma può essere costruttivo per il nostro equilibrio affrontare l’ozio forzato a cui siamo costretti con una certa attenzione e cura; d’altronde, anche per Oscar Wilde, massimo esponente di quello stile che ha portato l’eleganza a…